Le attività

Fisioterapia

Fisioterapia:

Nelle sedute di fisioterapia sono previsti trattamenti individuali con mobilizzazione globale e facilitazione al mantenimento di tutti gli schemi di movimento acquisiti o evocabili con l’aiuto del terapista.
Per gli ospiti più compromessi l’intervento prevede mobilizzazione passiva e identificazione di posizionamenti corretti,anche attraversol’utilizzo di ausili prodotti in loco, con lo scopo di raggiungere un possibile allineamento e rallentare l’instaurarsi di danni terziari.
Questa parte della riabilitazione è strutturata in collaborazione con tutto il personale del centro, per una condivisione delle competenze utili a identificare strategie, sia per posizionare in sicurezza e stabilità, sia per lasciare una mobilità parziale che permetta attività di stimolazioni sensoriali per compensare la mancanza di esperienze proprie, favorendo la creazione di una vicinanza emotiva con l’operatore.
Inoltre i terapisti della riabilitazione si occupano della conduzione di piccoli gruppi in collaborazione con gli educatori, dove le proposte sono indirizzate ad una mobilizzazione attiva globale e segmentaria, con movimento libero o attraverso l’uso di piccoli attrezzi per stimolare una migliore organizzazione dello schema corporeo e dell’orientamento spazio temporale. Viene stimolata la capacità di turnazione attraverso sequenze di gioco dove la richiesta è sulla precisione del tiro, sullo scambio dei ruoli, con una sollecitazione continua di attenzione al compito e adattamento alle risposte degli altri partecipanti per sensibilizzarsi ad un reciproco aiuto.

piscina muggiò a(3)

Piscina e Acquagym:

Per meglio rispondere alle diverse esigenze presenti sono stati pensati tre distinti momenti, in cui vengono svolte diverse attività in acqua (individuali o di piccolo gruppo):
Il primo si svolge presso la piscina riabilitativa della Nostra Famiglia di Bosisio. A differenza di una piscina tradizionale, la vasca ha una temperatura più elevata, circa 32°, che garantisce un più facile e veloce ambientamento in acqua. L’attività si prefigge come obiettivi quello di favorire un rilassamento del corpo attraverso esercizi di stimolazione messi in atto dall’educatore e di consolidare l’idea e la percezione del corpo in un ambiente ludico e distensivo.

Il secondo si svolge presso la piscina di Muggiò. Il gruppo composto da tre utenti è assistito in acqua dall’educatore ed è supervisionato e condotto da un’istruttrice della piscina. Gli obiettivi sono il mantenimento di un generale benessere psicofisico e la sperimentazione di un contesto d’azione alternativo che possa rappresentare un momento ludico e fungere da stimolo motorio.

Il terzo momento, sempre presso la piscina di Muggiò, si prefigge come obiettivo un rilassamento in acqua.

ballo(1)

Laboratorio musicale:

l’attività è rivolta ad un gruppo allargato di ospiti ed è condotta da due educatori.

L’obiettivo è quello di dare vita ad un momento in cui la musica, ascoltata e prodotta attraverso strumenti messi a disposizione dei partecipanti, possa essere il mezzo per creare uno scambio relazionale e per suscitare condivisione e compartecipazione.

Il laboratorio, ormai riproposto da diversi anni, si rinnova attraverso l’introduzione di nuovi elementi di stimolo (nuove canzoni, nuovi strumenti, giochi-esercizi alternativi…) che permetto ai partecipanti sperimentare nuove proposte in un contesto che hanno imparato a conoscere e che hanno contribuito a costruire con la loro attiva partecipazione.

mani_vaso_ceramica

Laboratorio di ceramica:

l’obiettivo principale vuole essere la sperimentazione di nuovi materiali e le libera espressione delle risorse creative di ogni partecipante. Gli stimoli proposti variano di volta in volta in base all’obiettivo di produzione finale e consento di operare per il mantenimento delle capacità prassiche e fino-motorie del singolo. Il setting operativo è studiato per favorire le autonomie e le capacità individuali e per permettere l’esplorazione di nuovi strumenti creativi. L’attività è finalizzata alla realizzazione di manufatti di vario genere che stimolano le risorse creative degli ospiti e li chiamano a mettersi in gioco e a collaborare in maniera attiva.

scuola copia

Laboratorio cognitivo:

l’obiettivo del laboratorio cognitivo è quello di potenziare e mantenere le residue capacità legate alla sfera attentiva, linguistica, stimolando anche la comprensione di messaggi in entrata e la produzione verbale. Vengono proposte attività finalizzate all’arricchimento delle conoscenze individuali,al potenziamento delle capacità di letto-scrittura e all’approfondimento di temi significativi per il singolo. Per favorire coinvolgimento e partecipazione vengono spesso utilizzate modalità ludiche o supporti informatici che risultano funzionali ad attivare l’interesse dei partecipanti.